Contenuto principale

Oggetto: richiesta di impegno in ambito culturale


“Il Doposcuola Villar” è un gruppo di persone che ha scelto di aiutare i bambini con maggiori difficoltà a scuola nel loro cammino di crescita culturale. Nasce come idea, all'interno del Consiglio Pastorale Parrocchiale, a Gennaio 2013 ed inizia la propria attività concreta, grazie anche alla collaborazione della scuola F. Marro e del Comune di Villar Perosa, ad Aprile dello stesso anno, con un'esperienza pilota di cinque lezioni individuali tenute, sul finire dell'anno scolastico, da sette volontari ad altrettanti bambini.
I risultati positivi, a giudizio delle insegnanti della scuola, si vedono immediatamente, tanto da convincere tutti che l'esperienza dovrà riprendere l'anno successivo, questa volta coprendo l'intero anno scolastico.
Oggi frequentano il doposcuola dieci bambini che vengono aiutati con lezioni individuali dai volontari nel loro cammino scolastico. I bambini frequentano il doposcuola un giorno alla settimana, per circa due ore. Maggiori informazioni sul progetto sono reperibili su questo stesso sito.


Al fine di proseguire con la propria importante attività, il doposcuola non può prescindere dall'aiuto concreto dell'amministrazione comunale, oltre che ovviamente dalla presenza di volontari e dalla collaborazione della scuola. Attualmente il Comune, dopo regolare richiesta da parte nostra, mette a disposizione del doposcuola, gratuitamente, la sala consiliare per tre giorni alla settimana, dalle 16:45 alle 19:00.

Con la presente i volontari del doposcuola chiedono, alle liste in corsa per le elezioni amministrative comunali, quali attività di supporto alla cultura ed al volontariato abbiano nel loro programma elettorale e, più nello specifico, in quale modo intendono supportare l'attività del doposcuola, a breve termine già a partire da settembre 2014 per il nuovo anno scolastico ed a lungo termine per gli anni a venire, nell'eventualità in cui vincessero le elezioni comunali.

In attesa di vostra pubblica ed ufficiale risposta, che, qualora fornita, sarà pubblicata verbatim qui sotto, i volontari del doposcuola porgono i più cordiali saluti ed auguri di una campagna elettorale nel segno della crescita comunitaria.


Risposta della lista Uniti si può (Marco Ventre)

 


Risposta della lista Officina Villar (Giovanni Alifredi)


Risposta di Unione Democratica

 


 

Risposta della lista Unione Centro Destra:

Gent.mo sig. Crusca
ho provveduto a conferire col nostro candidato sindaco in merito alle Vostre richieste.
La prego di scusarci per il ritardo nei tempi di risposta, dovuto agli impegni politici elettorali del momento. Ci rammarichiamo di non aver avuto la possibilità di conoscerci prima e di trattare insieme i temi che vi stanno più a cuore.
Il nostro programma elettorale prevede diversi punti a favore di un miglioramento delle attività didattiche dal punto di vista delle loro condizioni materiali di svolgimento, restando ovviamente i contenuti una prerogativa di altre autorità.
Più nello specifico, la nostra intenzione è quella di :
1• valutare tutte le possibilità di accesso a finanziamenti regionali ed europei per organizzare corsi gratuiti di Inglese e Tedesco rivolti agli studenti, al fine di migliorare l'apprendimento di queste lingue e agevolare il futuro ingresso nel mondo del lavoro da parte dei giovani;
2• promuovere attività di studio, ricerca o semplice lettura attraverso gare studentesche con premiazione, organizzate con la collaborazione delle scuole e della biblioteca comunale;
3• istituire Centri estivi (o collaborare con quelli già disponibili sul territorio) per lo svolgimento di attività ricreative per i più giovani, durante il periodo estivo di sospensione scolastica.

In un'ottica di valorizzazione della cultura generale, vorremmo istituire un Premio Letterario Nazionale (con la collaborazione di Case Editrici di rilievo nazionale) e individuare, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino, dei percorsi di studio finalizzati alla ricerca e all’approfondimento della storia locale.

Siamo certi che le nostre proposte possano essere migliorate attraverso percorsi di dialogo con le parti interessate, che conducano a soluzioni ampiamente condivise.
Nella speranza di averVi fornito le risposte attese, Vi ringraziamo per l'attenzione che ci avete dedicato e, con l'occasione, Vi porgiamo i nostri più cordiali saluti.   


                RAVIOLA Massimo e BRESSO Giulia