Il QR Code

Ci sono vari modi per ottenere i testi dei canti sul tuo cellulare ed il QR Code è solo uno di quelli possibili. È forse il metodo che richiede più spiegazioni, ma, una volta imparato, è anche il più universale: con questo metodo, non serve essere iscritti a Facebook né ad alcun gruppo WhatsApp per ricevere i testi dei canti. Partiamo dalle basi.

Che cos’è un QR Code?

Un QR Code si presenta come un’immagine geometrica, un quadrato, composta da quadretti neri sparpagliati apparentemente a caso o quasi. In realtà, per il tuo smartphone, ha più o meno la stessa funzione di un codice a barre, come quelli che trovi sulle confezioni dei prodotti che acquisti in negozio. Ecco qui un esempio di QR Code:

Come funziona?

Puoi usare il tuo smartphone per fotografare il QR Code che ti permette di ottenere i testi dei canti della prossima celebrazione. Se hai uno smartphone relativamente nuovo (diciamo acquistato più o meno dal 2019 in avanti), puoi probabilmente usare la normale app che usi per fare le foto.

Devi solo inquadrare il QR Code, non serve che scatti veramente la foto: lo smartphone lo riconoscerà e ti chiederà se vuoi aprire il collegamento internet che quel QR Code rappresenta. Aprendolo, arriverai sulla pagina di questo sito che contiene i testi dei canti della messa o liturgia che sta per iniziare.

Se per caso hai uno smartphone un po’ meno moderno, puoi comunque inquadrare il QR Code, ma, affinché funzioni, devi usare una app fatta apposta, non la normale app che usi per fare le foto. Ce ne sono varie disponibili da installare gratuitamente e molti smartphone ne includono anche una preinstallata che puoi usare. Purtroppo non è semplice, né utile, fare un elenco qui di quali sono tutte queste app, ma se hai qualche amico o parente che sa usare bene la tecnologia, saprà sicuramente mostrarti quale app usare sul tuo smartphone per inquadrare il QR Code.

Dove trovo il QR Code dei canti?

Se stai leggendo queste istruzioni mentre attendi l’inizio della messa e ti trovi in una delle chiese di Villar Perosa, probabilmente trovi il QR Code su un bigliettino plastificato attaccato al banco della chiesa davanti al tuo. Se non c’è, prova a guardare i banchi vicini. Se c’è, ma per raggiungerlo devi far spostare i vicini, puoi semplicemente chiedere a loro di inquadrarlo per te. Sul loro smartphone apparirà l’elenco dei canti, seguito da un QR Code sul loro schermo che potranno mostrarti e che tu potrai inquadrare con il tuo smartphone. È un modo per aiutarsi e per condividere le informazioni, senza nessun bisogno di scambiarsi i numeri di telefono, senza bisogno scambiarsi oggetti e senza bisogno di iscriversi a gruppi WhatsApp o altri social networks tipo Facebook. Noi siamo social soprattutto nella vita reale.

E se non sono in chiesa?

Il QR Code è pensato per chi arriva in chiesa e non trova i libretti dei canti, che, da quando dobbiamo convivere con il Covid, non si possono più usare. Se non sei ancora in chiesa, ma vuoi sapere quali canti si faranno nella celebrazione odierna, puoi comunque vederli cliccando su questo link. Se invece vuoi sapere quali canti si faranno in una messa che si terrà fra un giorno o due, sperando che siano già stati pubblicati, puoi provare ad aprire quest’altro link (valido solo per le chiese di Villar Perosa, che comunque, nel momento in cui scrivo, sono le uniche coperte da questo servizio).

Ho inquadrato il QR Code e/o aperto il link, ma mi dice che i canti ancora non ci sono

Capita. Non è colpa tua, né del QR Code, né del tuo smartphone. Facciamo il possibile per pubblicare i canti per tutte le celebrazioni, ma non possiamo garantire il 100% di copertura per tutte le messe, liturgie e celebrazioni. Pensa che, per pubblicare i canti di una messa, non c’è un ufficio pastorale dedicato della diocesi. C’è semplicemente quella persona che vedi là, seduta all’organo della chiesa, o quell’altra che tiene in mano una chitarra, che sceglie i canti con uno o due giorni di anticipo rispetto alla celebrazione. Una volta scelti, li comunica ad un’altra persona che si occupa di pubblicarli su questo sito facendo in modo che appaiano automaticamente quando tu inquadri il QR Code. Nulla di magico, né di organizzato dall’alto: potresti farlo anche tu. E anzi, se ti interessa dare una mano, contattaci.

Come ottengo il QR Code per una chiesa fuori Villar Perosa?

Siamo felici che tu l’abbia chiesto: tutta questa fatica dei QR Code sarebbe quasi sprecata se tenessimo il risultato gelosamente solo per noi villaresi. Se anche la tua parrocchia vuole avvalersi di questo servizio, al momento ti servono tre cose:

  1. Una persona di fiducia della tua parrocchia con una buona padronanza delle nuove tecnologie internet, che si occupi di mettere online i canti.
  2. La tua chiesa elencata su questo sito (contattaci) oppure un sito internet apposito gestito dallo smanettone dall’esperto di internet di cui sopra
  3. Una persona della tua parrocchia che scelga i canti e li comunichi allo smanettone alla persona di fiducia di cui sopra

Non abbiamo un parrocchiano esperto di internet…

Ed è per questo che, entro un tempo sperabilmente non troppo lungo, sarà disponibile la app per il caricamento dei canti, attraverso la quale qualsiasi persona in grado di giocherellare con lo smartphone sarà anche in grado di caricare i canti per il QR Code della tua chiesa. Non sappiamo quando questa app sarà pronta, ma non dubitare che, appena lo sarà, la troverai direttamente qui.